Biografia

Roberto Re di origine parmense (Casaltone) si esprime attraverso un’interiorità esplosiva di colori che pervadono la tela e qui si concretizzano e si materializzano in una dimensione soggettiva che può essere facilmente colta ed interpretata anche in una prospettiva oggettiva. I colori dalle forti e magnetiche tonalità, si trasformano in parole sulle sue tele e sono mossi da una intensa e frenetica urgenza di narrare e raccontare tutte le diverse sfumature che pervadono il suo animo. Colori intensi e sgargianti che sanno essere più efficaci delle parole stesse nella intenzione di rivelare e mostrare le più intime emozioni e sensazioni che spingono l’artista a manifestarsi attraverso colorati monologhi capaci di trasformarsi in convincenti dialoghi, grazie proprio all’utilizzo potente dei colori. Forti combinazioni cromatiche creano effetti precisi e marcati senza alcuna intenzione predefinita di dare alle opere una esplicita definibilità. I quadri di Roberto Re quasi fuoriescono dalle loro cornici mentre li sta ammirando e sembra quasi che ti vogliano prendere per mano e ti vogliano portare ad addentrarsi nel suo mondo vasto e colorato, dove tutto è possibile, senza vincolo alcuno di limite o confine. Si può così liberamente entrare nella mente di Roberto Re nel momento in cui ha creato le sue opere, entrando in una dimensione atemporale dove l’unica certezza coinvolgente e convincente è rappresentata dalla forza del colore. L’astratto è infatti il tema artistico preferito da Roberto Re che può essere sia astratto materico, sia astratto geometrico e sia astratto informale e pur nelle diverse dimensioni, rimane intatto l’intento di esplorare al di là di ogni vincolo immaginativo e interpretativo. Nell’astratto materico Roberto Re intende creare dal nulla, plasmando i materiali e combinandoli in un percorso tanto di armonia quanto di indefinibilità. Nell’astratto geometrico invece l’artista intende intraprendere una nuova via costruita su un collage di più quadri insieme capaci, così uniti e consequenziali, di svelare il proprio percorso introspettivo ed emotivo. Infine nell’astratto informale l’artista esprime tutta la propria libertà creativa ed interpretativa. La sua partecipazione a diverse Mostre collettive di rilevante importanza sono un’ulteriore conferma della sua validità artistica. Ha infatti più volte esposto le proprie opere presso la prestigiosa Galleria Farini nel centro storico di Bologna, fino all’ultima partecipazione presso la Mostra collettiva “Arte a Palazzo” Fantuzzi dove le sue opere hanno riscosso positivi consensi sia di pubblico che di critica. Ma l’arte di Roberto Re non è apprezzata solo in Italia, in quanto la sua presenza artistica attraverso le sue opere è stata richiesta anche a Vienna, dove parteciperà ad una Mostra collettiva nel mese di ottobre 2014. Inoltre a questo evento ne succederà un altro di rilevante importanza, in quanto nel prossimo mese di gennaio 2015 l’artista parmense che vive a Sorbolo parteciperà ad una Mostra colletiva a Berlino. Nel prossimo marzo 2015 invece esporrà a Londra, dove aveva già esposto precedentemente all’interno di una Mostra collettiva. Infine si potrà anche leggere l’arte di Roberto Re lungo le sette pagine a lui dedicate nella rivista Top Art 2015” e dove anche la copertina della rivista è a lui dedicata. Tutto questo a conferma dello spirito universale che anima l’arte e del quale Roberto Re ne è pienamente pervaso. Fra le sue numerose opere figurano: “ In my mind” tecnica mista e “Libertà”, tecnica mista, dove i titoli delle opere e di pennello esprimono pienamente gli stati d’animo dell’artista. Inoltre l’opera “Solitudine” composta e realizzata in due tele separate, ma consequenziali nella loro espressività, create con materico più olio nel 2014, rappresentano un inno al più profondo ed intimo percorso introspettivo, dove domina il colore azzurro estrapolato in svariate ed intonate sfumature cromatiche. L’opera “Solitudine”partecipa alla Mostra collettiva di Vienna nel mese di ottobre 2014. Un artista valido che merita di essere conosciuto ed apprezzato.